• Menu
  • Menu
Cosa portare in montagna per bambini

COSA PORTARE IN MONTAGNA IN ESTATE PER I BAMBINI

Le escursioni estive in famiglia sono momenti unici. Ma per partire col piede giusto ci vuole un po’ di organizzazione. Ecco allora qualche consiglio su cosa portare in montagna per i bambini.

Come organizzare uno zaino completo per escursioni in giornata, come scegliere un itinerario, cosa non bisogna assolutamente sottovalutare.

Pronti, incomincia l’Avventura!

Escursioni in montagna con bambini: la scelta dell’itinerario

La prima regola per scegliere il giusto itinerario per una gita in famiglia è trovare un percorso coinvolgente: la Natura ci aiuta in questo attraverso la presenza del bosco, dell’acqua, degli animali al pascolo o di rocce dalle forme buffe.

Quando si cammina, soprattutto con i bambini, non è tanto importante raggiungere la meta, quanto godersi tutte le meraviglie lungo il percorso.

Un consiglio: istituite l’abitudine di collezionare oggetti preziosi raccolti durante le vostre escursioni da custodire, una volta a casa, in una Scatola dei Tesori.

Oppure: cercate lungo il cammino un Bastone da passeggio dell’altezza giusta per il vostro bambino. Lo potrà accompagnare nel cammino in tutte le vostre escursioni.

Escursione in montagna: cosa portare per i bambini

Secondo punto, non meno importante, è la difficoltà del percorso che deve essere scelta in base a diversi fattori:

l’età del bambino, la sua abitudine a camminare e di conseguenza la sua necessità o meno ad essere portato. In questo caso andrà valutata anche la capacità fisica del genitore di viaggiare con un bambino sulle spalle.

Per i piccolissimi (fino ai tre/quattro anni) bisognerà anche considerare le abitudini giornaliere riguardo agli orari dei pasti o degli eventuali riposini. Meglio venirsi incontro e non sconvolgere completamente la routine.

Un consiglio: all’inizio prediligete escursioni di mezza giornata, anche due al giorno. Sfruttate gli spostamenti in auto dopo la pausa pranzo per i riposini o comunque per momenti di relax.

Vi ricordo che le nostre escursioni sono classificate nei tag in riferimento alle esigenze dei bambini e in base alla combinazione di durata e dislivello:

  • #facili: sono i percorsi con dislivello da irrilevante a 150m con durata massima di 2h circa;
  • #intermedie: sono i percorsi con dislivello tra 150-250m con durata tra le 2 e le 4h circa;
  • #difficili: sono i percorsi con dislivello superiore ai 200m e con durata superiore alle 3h.

In un tag a parte troverete le escursioni #con passeggino.

Escursioni in montagna in estate con bambini: abbigliamento

Ormai tutti sanno che in montagna bisogna usare la famosa Tecnica della Cipolla, ovvero vestirsi a strati.

Considerate sempre l’altitudine massima che raggiungerete e ricordate che in montagna il tempo può cambiare velocemente, quindi siate sempre attrezzati anche con un indumento pesante.

Quando si cammina sui sentieri, anche d’estate, è sempre bene indossare pantaloni lunghi, soprattutto se si percorrono sentieri stretti in cui l’erba alta può invadere il percorso. Il rischio zecche è dietro l’angolo.

Un consiglio: acquistate pantaloni lunghi tecnici convertibili in corti. In questo modo potrete aggiungere la parte di sotto all’occorrenza. Esistono anche i modelli per bambini dagli 89cm.

Altro tema: gli scarponcini. Nelle escursioni su sentiero prediligete anche per i piccoli camminatori scarponcini alti che possano proteggere le caviglie da eventuali storte.

Infine non dimentichiamoci di proteggerci dal sole con un cappellino o una bandana e la crema solare 50+.

Zaino da escursione in montagna: cosa portare per i bambini

In questo articolo vi avevo già parlato di come organizzare uno zaino da montagna con neonati.

Quando si prepara il necessario per un’escursione bisogna prima di tutto scegliere il giusto modo di distribuire i carichi.

Noi per ora continuiamo a muoverci con uno zaino 30 litri, con la maggior parte delle cose necessarie, e uno zaino porta bambino con sacca 4kg sotto la seduta che generalmente utilizziamo per il cibo.

Escursioni in montagna per famiglie

Ecco cosa non può mancare nei vostri zaini da escursione:

  • un cambio completo per tutta la famiglia (eventualmente in sacchi impermeabili): per i più piccoli neo spannolinati non dimenticate le mutandine
  • un pile o felpa pesante in base alla quota massima che raggiungerete
  • un k-way o mantella ed eventualmente un ombrello pieghevole
  • un telo in microfibra da stendere sui prati
  • un kit igiene: salviettine igienizzanti, fazzoletti, asciugamani piccolo per rinfrescarsi all’arrivo
  • un kit primo soccorso: cerotti, anche per le vesciche, garze, disinfettante, dopo puntura, pinzetta per le zecche, ghiaccio secco ed eventualmente punti adesivi
  • scorte di cibo e acqua: considerate borracce sufficienti per avere almeno 1 litro a testa, mezzo litro per i più piccoli. Anche se non pranzate al sacco, non dimenticate gli spuntini energetici: frutta fresca o secca, succhi, barrette o biscotti.
  • oggetti vari ed eventuali: un coltello normale o multiuso, una torcia frontale, bastoni o bacchette per camminare, qualche gioco (es. carte o libri con adesivi) come intrattenimento durante le soste.
  • un sacco vuoto del pattume e un guanto usa e getta: e adesso vi spiego il perché…

Un consiglio: quando i bimbi diventano completamente autonomi nel camminare, abituateli a portare un piccolo zaino, anche semi vuoto. Renderà l’escursione ancora più avventurosa!

Ultima raccomandazione: Rispettate l’Ambiente che vi circonda

Non gettate rifiuti o cartacce sui sentieri o nel bosco: attrezzatevi sempre con un sacco del pattume che potrete tenere appeso allo spallaccio dello zaino.

Se ci si ferma per un pranzo al sacco o si ha necessità di un bagno improvvisato, ricordatevi di lasciare il luogo esattamente come lo avete trovato.

Un consiglio per i fumatori: acquistate queste bustine porta mozziconi. Possono essere conservate in tasca o nello zaino e sono assolutamente inodori.

E se volete fare un gesto di solidarietà nei confronti della Natura, raccogliete almeno un rifiuto non vostro durante ognuna della vostre passeggiate.

Se ognuno di noi porta a casa i propri rifiuti e aiuta nel suo piccolo a raccogliere quelli abbandonati, la Montagna resterà pulita.

Escursioni in montagna con bambini

Ora che avete letto questi consigli su cosa portare in montagna per i bambini, non vi resta che preparare lo zaino e partire all’Avventura!

Se vi interessa qualche spunto per scegliere la vostra prima meta, in questo articolo trovate alcune semplici passeggiate nell’Appennino Modenese e Bolognese.

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *