• Menu
  • Menu
autunno nell'appennino bolognese

PASSEGGIATA D’AUTUNNO DAL LAGO BRASIMONE AL BOSCO DEL PORANCETO

Oggi voglio consigliarvi un facile ma bellissimo itinerario nell’Appennino Bolognese all’interno del Parco del Lago di Brasimone. E più precisamente al Museo del Bosco del Poranceto.

Inauguriamo così Ottobre, primo mese dell’Autunno. Mese di castagne, funghi e zucche.

E quale modo migliore se non una passeggiata all’interno di una silenziosa faggeta fino a raggiungere un secolare ed incantato bosco di castagni?!

Se siete curiosi di scoprire le magie dell’Autunno nell’Appennino Bolognese, seguiteci alla scoperta…

Il Parco dei Laghi di Suviana e Brasimone

Al Lago Brasimone con i bambini

Nell’alto Appennino Bolognese, al confine con la provincia di Pistoia e a circa 60 km da Bologna, il Parco si estende tra i due bacini artificiali nei comuni di Camugnano e Castel di Casio.

L’area è occupata principalmente da boschi misti di querce, faggi, conifere e castagni. Grazie ad una presenza umana in costante diminuzione, negli ultimi decenni la fauna selvatica del parco è fortemente aumentata.

Primi fra tutti gli ungulati: proprio per questo tra settembre e ottobre è molto facile sentire in zona i bramiti dei cervi in amore.

Tantissimi sono le strade forestali ed i sentieri che attraversano il parco: per una gita d’autunno nell’Appennino Bolognese il mio consiglio è di visitare il centro visite del Poranceto.

Partendo proprio dal lago di Brasimone, è possibile raggiungere il Poranceto con un percorso ad anello di circa 6 km con un dislivello minimo.

Il Lago Brasimone in autunno

Passeggiata d’autunno dal lago Brasimone

Arrivati al lago da Castiglione dei Pepoli, lo costeggiamo superando la diga e l’area chiamata La Guardata fino ad un parcheggio a bordo strada.

Proseguiamo a piedi sulla strada asfaltata. Ci teniamo il ponte per la centrale ENEL sulla sinistra e continuiamo dritto per circa 1 km fino ad incontrare un bivio sulla destra (località Crimona). Qui dopo altri 500 m circa svoltiamo di nuovo a destra.

Sul lato destro del campo, a fianco del gruppo di case, comincia un sentiero nel bosco segnato col numero 011. La direzione che dobbiamo tenere è Poranceto.

Il sentiero segue la mezza costa del monte Baigno e prosegue per lo più pianeggiante all’interno di un bosco misto di faggi e castagni.

Faggeta in autunno nell'Appennino Bolognese

Sopra le nostre teste alcune foglie cominciano lentamente ad ingiallire, mentre sotto i nostri piedi si è già formato un soffice tappeto di foglie secche. Ed i primi ricci e funghi fanno capolino qua e là.

Dopo circa mezz’ora di cammino, il sentiero esce dal bosco, svolta a sinistra ed inizia rapidamente a salire sui prati.

Purtroppo non siamo stati abbastanza silenziosi e fortunati da incontrare qualche cervo o capriolo, ma su questa seconda parte del percorso notiamo diverse serie d’impronte sul fango secco.

Giunti al bivio con Zanchetto, continuiamo a salire verso Poranceto. E dopo circa 4 km di cammino eccoci giunti a destinazione.

Parco dei Laghi di Suviana e Brasimone con bambini

Il Museo del Bosco del Poranceto

Il luogo dove siamo finalmente arrivati è davvero magico: un bosco secolare di giganteschi castagni cavi al cui interno sono ospitate alcune strutture rurali in pietra recentemente ristrutturate.

Questi antichi edifici, un tempo stalla, fienile ed essiccatoio per le castagne, oggi ospitano la foresteria e un piccolo museo, purtroppo chiuso al momento della nostra visita. Al suo interno, il museo ospita un diorama che rappresenta gli alberi e gli animali che vivono il bosco.

Bosco del Poranceto nell'Appennino Bolognese

All’esterno comunque le attività non mancano e gli alberi invogliano a lasciar viaggiare l’immaginazione. Le cavità degli alberi possono diventare tante piccole casette, i rametti e le cortecce caduti possono essere usati per innalzare piccole costruzioni.

E un imponente tronco rovesciato può diventare una nave dei pirati.

I castagni secolari del Poranceto

Oltre ai giochi di fantasia, il bosco ospita un vero e proprio percorso didattico all’aperto incentrato sempre sui suoi abitanti: molto interessante il tavolo sabbiera in cui simulare le impronte degli animali con appositi calchi.

Una merenda a base di frittelline di farina di castagne al Ristorante Foresteria Porancè e poi siamo pronti per il rientro.

Ripercorriamo inizialmente la stessa strada dell’andata, ma giunti al secondo bivio, invece di rientrare nel bosco con il sentiero di destra, proseguiamo dritto, seguendo le indicazioni per Brasimone (Sentiero 155).

In questo modo il rientro in discesa è molto più veloce. E in circa 2 km di cammino ritorniamo all’auto e al punto di partenza sul lago.

Il Museo del Bosco del Poranceto

Ultimi consigli utili

  • Il Bosco del Poranceto è raggiungibile a piedi dal Lago Brasimone o direttamente in auto da Castiglione dei Pepoli, direzione Baigno.
  • I percorsi a piedi dal lago sono due: uno più lungo che costeggia la mezzacosta del monte Baigno nel bosco (4km) e uno più diretto ma con maggiore dislivello su prati (2km). Io consiglio di procedere ad anello percorrendo il percorso lungo all’andata e il diretto al ritorno.
  • Entrambi i percorsi sono sentieri sterrati che potrebbero presentare fango dopo piogge abbondanti.
  • L’inizio del percorso nel bosco non è molto ben segnalato, mentre il tracciato diretto è più largo, intuitivo e facilmente identificabile.
  • Al lago non sono presenti punti ristoro nelle immediate vicinanze del parcheggio, mentre a Poranceto è presente il ristorante.
  • Il percorso è semplice e alla portata di tutti, ma non adatto ai passeggini. Arrivando in auto, invece, l’area del bosco di castagni è accessibile anche con passeggino.
Autunno nell'Appennino Bolognese con bambini

Avete mai passeggiato in un bosco in Autunno? Conoscete altri luoghi oltre al Parco del Lago Brasimone adatti a questa stagione?

Noi vi consigliamo due passeggiate nell’Appennino Parmense in questo articolo. Mentre qui vi raccontiamo della nostra esperienza autunnale al Lago Calamone (RE).

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *