• Menu
  • Menu
Cosa fare a Castell'Arquato

CASTELL’ARQUATO: 5 COSE DA FARE CON BAMBINI

Sulle colline della Val d’Arda si trova il turrito borgo di Castell’Arquato e oggi vi vorrei suggerire cosa fare qui in un giorno con i bambini.

Distante circa 30 km da Piacenza, Castell’Arquato vanta la classificazione a bandiera arancione (solo per borghi sostenibili con offerte di accoglienza di qualità) e la nomina tra i borghi più belli d’Italia.

In questo articolo vi proporrò 5 semplici idee per trascorrere una piacevolissima domenica rilassante tra le vie di questo meraviglioso paese, con anche una piccola deviazione a sorpresa finale nei suoi dintorni.

Tutti pronti per seguirci alla scoperta?!

01. Passeggiare sulla Scalinata Boschina

Lasciata l’auto nell’ampio parcheggio gratuito di Viale Remondini, alle pendici del borgo, il modo più divertente per arrivare in centro è attraversare il parco tra Viale Rimenbranze e la Scalinata Boschina.

Dopo esserci sgranchiti le gambe nel piccolo ma curato parco-giochi, ci addentriamo nel parco, seguendo la dolce ed ombreggiata scalinata che costeggia il Torrione del Duca.

E qui un imponente drago metallico ci dà il benvenuto!

In una decina di minuti raggiungiamo il cuore del borgo medievale di Castell’Arquato, pronti per avventurarci alla sua scoperta…

Cosa fare a Castell'Arquato in giornata

02. Scoprire i fossili del Museo Geologico Cortesi

Proseguiamo su via Sforza Cailzio e in breve raggiungiamo il misterioso Museo Geologico, ospitato nel cinquecentesco Ospedale Santo Spirito.

“Nicolò lo sai che qui da noi tanto tempo fa c’era il mare?!” Forse non tutti sanno che la Pianura Padana ha un’origine marina.

E che proprio la zona orientale dell’Appennino Piacentino è famosa per i suoi terreni argillosi e sabbiosi ricchi dei resti fossili degli antichi abitanti di questo grande golfo del Mar Adriatico.

Museo geologico con bambini

Qui al Museo Geologico di Castell’Arquato ne abbiamo proprio la testimonianza: dalle piccole alle grandi conchiglie, dai pesci fossili ai denti di squalo.

Fino alla gigantesca balena: nel 1983 infatti sui calanchi di Tabiano di Lugagnano è stato trovato un cranio di balenottera, visibile oggi nel museo, insieme ad una ricostruzione in scala reale del suo intero scheletro.

Museo Geologico di Castell'Arquato

03. Cosa fare a Castell’Arquato: visitare la Rocca Viscontea

Salendo la scalinata proprio di fronte l’uscita del museo, ci ritroviamo nella piazza principale di Castell’Arquato.

Qui, nel punto più alto del borgo, sorgono il Palazzo del Podestà, la Chiesa di S. Maria Assunta e la Rocca Viscontea: la struttura difensiva della città medievale.

5 cose da fare a Castell'Arquato con bambini

Durante la visita passeggiamo tra gli stretti camminamenti fino a raggiungere il Mastio. L’alta torre, gradino dopo gradino, permette di ammirare dall’alto dei sui quasi 40 m un incredibile panorama su tutte le colline circostanti.

All’interno della Rocca troviamo anche un museo multimediale sulla vita a Castell’Arquato nel Medioevo.

Il borgo organizza spesso eventi tematici e visite guidate per bambini. Trovate tutte le informazioni aggiornate qui.

Rocca Viscontea

04. Gustarsi una pausa golosa da Baiocc Gelato Lovers

Dopo tanto camminare, niente è meglio di un gustoso gelato artigianale! E qui da Baiocc è possibile assaporare gusti davvero particolari come la Cheesecake ai Fichi, Rosa e Lampone o Bietola Rossa e Cioccolato Fondente.

Le materie prime sono tutte di alta qualità e il più possibile provenienti dal territorio. Oltre ai gusti con base classica, è presente anche una piccola scelta di gusti vegani.

In gelateria non troverete solo i gelati, ma anche torte grandi o mono porzione, sorbetti, biscotti e creme spalmabili.

05. Il borgo di Bersani: per un finale a sorpresa!

Se siete in zona non potete perdervi una veloce visita a I Bersani, il borgo delle favole.

Il borgo delle favole di Bersani

A circa 30′ da Castell’Arquato e molto vicino al Castello di Gropparello, I Bersani è un paesino con una meravigliosa particolarità:

i muri esterni delle sue case sono impreziositi da murales che raffigurano i personaggi delle fiabe classiche.

I Bersani di Gropparello

Noi abbiamo deciso di approfittarne anche per fare un giro sulla bici senza pedali, la nuova grande passione di Nicolò.

Dalle coloratissime facciate ci salutano: Pinocchio, i Tre Porcellini, la Sirenetta, Cappuccetto Rosso e Alice. Ma anche il Soldatino di piombo, Biancaneve e i 7 nani e i personaggi delle favole di Esopo.

Ultima particolarità: nel periodo natalizio il borgo ospita il Presepe dei Bersani. Fantocci a grandezza naturale in giro per le strade inscenano i momenti della Natività, mentre ogni famiglia allestisce nel cortile il suo personale presepe.

I murales di I Bersani

Ecco ora sapete cosa fare per rendere unica la vostra domenica a Castell’Arquato!

Se cercate altri spunti per scoprire l’Appennino Piacentino, in questo articolo trovate la mia esperienza in val Trebbia.

Mentre se cercate un altro luogo dove incontrare i personaggi delle favole, andate nel Bosc d’la Fola di San Giovanni di Querciola (RE).

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *