• Menu
  • Menu
facili passeggiate nei dintorni di Castelnovo ne' Monti

CASTELNOVO NE’ MONTI: DUE FACILI ESCURSIONI CON BAMBINI

Castelnovo ne’ Monti: la Capitale dell’Appennino Reggiano.

Oggi vorrei raccontarvi di due semplici e suggestive passeggiate nei suoi dintorni.

Due luoghi che conosco da molto tempo e che frequento fin da bambina. Ma che solo quest’anno per la prima volta ho visitato con Nicolò.

Queste escursioni sono davvero alla portata di tutti, adatte anche a passeggini da trekking. E conducono in luoghi spettacolari in cui passare piacevoli giornate di relax.

Pronti a conoscerli insieme a noi?

01. Passeggiate nei dintorni di Castelnovo ne’ Monti: le fonti di Poiano

Fonti di Poiano vicino Castelnovo ne' Monti

10 km a Sud di Castelnovo, le fonti di Poiano sono le sorgenti del torrente Luccola. Si trovano già nel Comune di Villa Minozzo, sulla sponda opposta del fiume Secchia.

Oltre a trovarsi in una location strepitosa, la loro particolarità è quella di essere sorgenti di acque ad alta salinità.

Come arrivare

Da Castelnovo, le Fonti si raggiungono in circa 15 minuti seguendo la strada per Carnola e Gessi Triassici. Superato il ponte di Pianello, si prosegue lungo Secchia sulla sinistra per circa 3 km.

Per chi viene da Reggio, invece, la strada più breve (circa un’ora) è seguire da Felina le indicazioni per Gatta e, una volta passato il ponte, proseguire a destra lungo fiume sempre per 3 km circa.

Lasciamo l’auto nel posteggio e dopo pochi passi ci troviamo già immersi in un immenso prato: un Bar Ristorante sulla destra, un ruscello dalle tante ramificazioni di fronte a noi e un laghetto sulla sinistra.

Tutt’attorno l’imponenza di un alveo fluviale di epoca glaciale dalle alte pareti rocciose che l’acqua del fiume Secchia ha scavato nel tempo.

Fonti di Poiano

Piccole sorgenti, grandi emozioni

Lasciamo le nostre cose all’ombra di un albero secolare e ci dirigiamo alla scoperta:

una bellissima e pianeggiante passeggiata su passerelle di legno collega il punto ristoro al laghetto attraversando tutte le diverse ramificazioni del torrente.

Pur essendo una passeggiata davvero semplice e breve, adatta anche ai passeggini, il percorso risulta molto emozionante.

Passerelle lignee alle fonti di Poiano

L’acqua corre veloce e spumeggiante e si riunisce in un unico ruscello sul prato in cui ci bagniamo i piedi nonostante la sua temperatura ghiacciata! (non dimenticate il costume!)

Incuriositi e alla ricerca di avventura, esploriamo anche il percorso alto, sempre su passerelle, ma leggermente più inerpicato nel bosco.

Da qui è possibile ammirare proprio l’acqua che sgorga per la prima volta dalla roccia. Un momento unico e magico!

Se siete interessati ad un altro percorso su passerelle facile e divertente, vi consiglio di leggere l’articolo sul Sentiero dei Ponticelli nell’Appennino Modenese.

Fonti di Poiano con bambini

02. La Pietra di Bismantova a Castelnovo ne’ Monti

Se si passa da Castelnovo ne’ Monti non si può rinunciare ad una sosta alla Pietra di Bismantova!

Questa montagna unica nel suo genere merita certamente una visita anche da parte di chi non vuole o non può inerpicarsi fino alla sua cima.

L’emozione della Pietra non si vive solo dall’alto, ma anche ammirandola dal basso dalle sue diverse angolazioni.

Arrivare alla Pietra di Bismantova a piedi

Arrivare alla Pietra a piedi

Per rendere ancora più avventurosa la nostra giornata, abbiamo deciso di raggiungere la Pietra a piedi, partendo da uno dei borghi alle sue pendici, su un sentiero breve e adatto a tutti, anche ai passeggini da trekking.

Da Castelnovo ne’ Monti, seguiamo le indicazioni per Campolungo e Casale. Una volta raggiunta via Fontanacornia, parcheggiamo l’auto e seguiamo lo stradello prima asfaltato e poi sterrato che si dirige verso la Pietra.

Un largo sentiero sterrato nel bosco, con un dislivello quasi irrilevante, ci conduce in circa una ventina di minuti agli Orti dei Frati alla base della Pietra di Bismantova.

Gli Orti dei Frati alla Pietra di Bismantova

Pic-nic all’Orto dei Frati

Quest’area attrezzata è stata recentemente riqualificata e resa fruibile con l’allestimento di una serie di tavoli di legno e griglie, di un’area didattica con una capanna di legno e di una zona per il campeggio breve.

Per chi come noi decide di visitarla in un sabato pomeriggio d’estate, ogni angolo diventa un parco-giochi nella Natura: numerosi sentierini facili e sicuri zigzagano nel bosco tra i tantissimi massi crollati nei secoli.

I bambini più temerari potranno cimentarsi anche nelle prime arrampicate (questa tra l’altro è un’area boulder per adulti), mentre i più sognatori, come Nicolò, potranno divertirsi a costruire le case di paglia, legno e mattoni dei Tre Porcellini.

In ogni caso vi assicuro che il divertimento sarà garantito!

La Pietra di Bismantova vicino Castelnovo ne' Monti

Proseguendo sul sentiero, in breve si raggiunge la Foresteria della Pietra e successivamente il Piazzale Dante. Da qui, seguendo la strada asfaltata fino all’Eremo e girando poi dietro il Rifugio, è possibile percorrere il sentiero per la sommità.

Questo percorso, di circa un’ora, è in costante e ripida salita, a tratti resa più complessa ed impegnativa dalla presenza di salita a gradoni su massi. Ho deciso che aspetterò ancora qualche anno a portare Nicolò in cima, in modo che possa arrivarci con le sue gambe in completa sicurezza.

Pietra di Bismantova con bambini

Vi è venuta voglia di visitare questi luoghi nei dintorni di Castelnovo ne’ Monti?

Come ultimo avvertimento, vi segnalo che questi sono luoghi molto conosciuti e gettonati tra i Reggiani. Se visitati nei weekend in piena estate possono perdere buona parte della loro magia.

Escursioni a Castelnovo ne' Monti con bambini

Volete un’anteprima di queste due escursioni? Guardate questo breve video sulla mia pagina Instagram.

Se invece cercate un’altra semplice avventura nei boschi reggiani, leggete l’articolo sul Bosco delle Favole di S. Giovanni di Querciola.

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *