• Menu
  • Menu
Il Lago Santo Parmense

AL LAGO SANTO PARMENSE: PASSEGGIATA AD ANELLO PER TUTTI

Se state cercando una meta rilassante per rinfrescare le vostre calde domeniche estive, ecco l’escursione che fa per voi! Oggi vi portiamo alla scoperta del Lago Santo Parmense.

Un lago di montagna, immerso nella Natura, raggiungibile a piedi attraverso una passeggiata ad anello di media difficoltà.

Pronti a scoprirlo insieme a noi?!

Come raggiungere il Lago Santo Parmense

I sentieri più brevi per raggiungere il Lago Santo Parmense sono due ed entrambi partono dal Rifugio Lagdei (ve lo ricordate? Ve ne ho parlato qui!).

Nei weekend estivi, l’affluenza a Lagdei è tanta: dei gentilissimi posteggiatori vi informeranno sulla presenza o meno di posti auto al Rifugio.

In alternativa, potete parcheggiare l’auto a Cancelli e proseguire a piedi fino a Lagdei per dieci/quindici minuti su strada asfaltata.

Da qui, per percorrere il giro ad anello, io consiglio di salire dal sentiero CAI 723 e di scendere dal Sentiero delle Carbonaie (CAI 723A).

Sentiero da Lagdei al Lago Santo

Il percorso comincia proprio dietro il rifugio Lagdei sul lato destro. La salita è fin da subito abbastanza ripida e leggermente impegnativa: il sentiero è invaso da grandi massi che dobbiamo risalire a gradoni.

Per quanto a tratti possa risultare un po’ impervio per i più piccoli, il sentiero è comunque molto bello e coinvolgente. Il bosco di faggi e le sue enormi pietre ci lasciano a bocca aperta.

Tante piccole arvicole ci accompagnano lungo la salita: veloci e scattanti entrano ed escono dalle loro piccole tane sotto i sassi.

Qualche tratto un po’ più pianeggiante permette di riprendere fiato e, dopo circa un’oretta di cammino, arriviamo a destinazione.

Lago Santo Parmense con bambini

Escursione con bambini al Lago Santo Parmense

Il Lago Santo Parmense fa capolino all’improvviso da dietro i faggi: tra un albero e l’altro iniziamo ad intravedere le mille tonalità di blu delle sue acque.

Proseguendo sulla destra si raggiunge il Rifugio Mariotti, dove è anche possibile pranzare.

Noi invece ci dirigiamo a sinistra e cerchiamo una solitaria spiaggetta dove stendere il nostro telo da pic-nic.

La giornata è splendida: scegliamo di sistemarci sulle sponde all’ombra di un faggio e il sole gioca a riflettere il fluttuare dell’acqua sulle foglie dell’albero. Un tetto verde ondeggiante.

Escursione nell'Appennino Parmense

Davanti a noi un via vai di pesciolini e dopo pranzo anche noi non resistiamo alla tentazione di mettere i piedini in ammollo.

La discesa avviene sul Sentiero delle Carbonaie (CAI 723A), nella direzione opposta rispetto a quella per il Rifugio.

Il percorso, chiamato anche sentiero panoramico, costeggia inizialmente il lago con bellissimi scorci e giochi di luce tra i faggi.

Proseguiamo poi sulla sinistra su una sassaia: questa parte per i bambini più piccoli può essere un po’ difficoltosa perché il terreno risulta particolarmente sconnesso. In più alcuni tratti sono leggermente esposti.

Ritornati nel bosco, proseguiamo in ripida discesa fino raggiungere la strada asfaltata appena più in basso del parcheggio alto di Lagdei.

Il Sentiero delle Carbonaie

Gli essenziali dell’escursione

  • PUNTO DI PARTENZA: Rifugio Lagdei (1250m)
  • PARCHEGGIO: Parcheggio alto del Rifugio o a Cancelli (+ 10/15′ a piedi su strada asfaltata)
  • DISLIVELLO: 250m
  • QUOTA MASSIMA: 1500m
  • DURATA: anello circa 2h, passo bambino
  • DIFFICOLTÀ: intermedio per alcune ripide salite/discese con fondo sassoso e dissestato
  • PASSEGGINO: no
  • PUNTI RISTORO: rifugio Lagdei alla partenza, rifugio Mariotti sul lago
Escursione al Lago Santo Parmense

Conoscete altri laghi di montagna con paesaggi favolosi?

Se cercate un altro percorso divertente per una domenica all’avventura, leggete l’articolo sul Sentiero dei Ponticelli dei Sassi di Roccamalatina. Se invece cercate altri laghi in Italia, leggete l’articolo della rubrica #italia4per4.

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *