• Menu
  • Menu

VACANZE ECOSOSTENIBILI CON BAMBINI: 5 CONSIGLI DA CUI INCOMINCIARE

Ormai ci si sta muovendo sempre più nella direzione dell’Ecoturismo. Anche noi nel nostro piccolo possiamo fare scelte di questo tipo. Ecco allora 5 consigli per vacanze ecosostenibili in famiglia.

Quante volte abbiamo scelto la bottiglia di plastica in vacanza, pur bevendo acqua comunale nella vita quotidiana? Semplicemente cedendo alla tentazione della comodità e alla quasi automaticità del gesto di andare al bar o al supermercato e comprare una bottiglietta.

Io penso che nel nostro piccolo sono tante le azioni che possiamo fare per diminuire l’impatto ambientale di ogni nostra avventura.

Senza che questo richieda enormi sacrifici o sconvolgimenti delle nostre particolari abitudini. Semplicemente portando un po’ più di attenzione a certe dinamiche, anche con l’intento di trasmettere questi preziosi insegnamenti ai nostri bambini.

E allora ecco qui l’elenco delle 5 scelte ecosostenibili per le nostre vacanze in famiglia!

Passeggiata nel bosco in famiglia

Primo consiglio per vacanze ecosostenibili: stop all’acqua in plastica

Ormai la borraccia non è più solo la fedele compagna degli escursionisti, ma un gadget alla moda che sempre più spesso usiamo anche per andare in ufficio.

Quindi non sarà per noi così strano pensare di utilizzarla anche nelle nostre vacanze.

Ma come riempirla in viaggio una volta svuotata?

In montagna, il problema non si pone: le fontanelle a disposizione sui sentieri e nei paesini sono innumerevoli ed anche l’acqua dei rubinetti è spesso decisamente buona come quella in bottiglia.

Ma in altre situazioni ecco che entra in gioco un aiuto geniale: Refill My Bottle.

Grazie a questa app, è possibile non solo scoprire dove sono i distributori più vicini di acqua potabile, ma si possono anche aggiungere nuove postazioni e, in base ai litri presi, calcolare quanta plastica abbiamo risparmiato!

E per i bambini più piccoli? Noi consigliamo una borraccia con cannuccia come questa.

Step numero due: stop all’attrezzatura usa e getta

Si sa che in viaggio, per comodità, si tende ad usare e buttare. Ma è davvero necessario produrre tutti questi rifiuti o possiamo fare di meglio?

Pranzando con un pic-nic, per esempio, possiamo scegliere di usare piatti e bicchieri di plastica dura o altro materiale ecologico e posate in acciaio. Di riportare tutto all’alloggio e di lavarli a mano.

Per il cambio pannolino dei più piccoli, possiamo usare telini cambio usa e getta, che però utilizzeremo finché non siano effettivamente sporchi, o una semplice salvietta in cotone.

E così anche con le shoppers: ricordiamoci di tenere sempre in borsa una shopper bag in cotone o plastica dura in modo da non dover ogni volta acquistarne di nuove usa e getta.

E se dovessimo dimenticarcene, cerchiamo un modo utile per riutilizzarle. Buste per i vestiti sporchi o per lo stoccaggio delle scarpe in valigia oppure, se sono biodegradabili, usarle come sacchetti per l’umido.

Pic-nic ecosostenibile

Terzo consiglio per vacanze ecosostenibili con bambini: non rinunciamo a differenziare

La raccolta differenziata è una scelta importante che non va abbandonata in vacanza solo perché non si ha voglia di cercare il modo per farlo.

Se si viaggia con mezzo proprio basta un po’ di organizzazione.

Un piccolo scatolone nel baule può fungere da temporaneo e giornaliero stoccaggio dei rifiuti differenziati finché non si raggiunge l’alloggio o un’area attrezzata.

Ricordate però di controllare come vengono differenziati i rifiuti nel luogo dove andate! Perché sia nelle diverse regioni italiane che all’estero i rifiuti per categoria possono cambiare.

Ma soprattutto rispettate la Natura sempre: portate sempre nelle vostre escursioni un sacco del pattume in cui conservare i vostri rifiuti fino al primo bidone o cassonetto disponibile.

Il bosco non è una discarica né un bagno personale: non lasciate in giro cartacce, anzi se possibile raccogliete ciò che altri hanno abbandonato. Rispettare la Natura significa far sì che un luogo sia invariato o migliore dopo il nostro passaggio.

Quarta sfida: scegliere alloggi e ristoranti in linea

Non rinunciamo al cibo sano e locale. Scegliere piccole attività a gestione famigliare piuttosto che grandi catene aiuta l’economia locale e spesso fa bene al nostro stomaco!

Lasciamoci sorprendere dai piccoli produttori: visitiamo cantine, fattorie didattiche, agriturismi ed immergiamoci nella tradizione e nella genuinità.

Cerchiamo i mercati contadini anche nelle grandi città e prediligiamo supermercati biologici o a filiera corta.

Sulla scelta dell’alloggio, io sono sempre più indirizzata agli appartamenti in affitto. Case vere, vivibili, affittate da persone che già online ti danno la sensazione completa di fiducia e affidabilità.

Sempre più spesso sto facendo affidamento a siti come Ecobnb: qui è possibile trovare hotel e b&b anche poco convenzionali, ma il più possibile poco impattanti sull’ambiente.

Un’altra bellissima opzione è Wwoof: si tratta di una piattaforma che mette in contatto agricoltori biologici e volontari intenzionati ad imparare le tecniche di coltivazione. Offrono ospitalità in cambio di un piccolo aiuto o contributo economico.

Alloggi ecosostenibili in vacanza

Quinto ed ultimo traguardo: i mezzi di trasporto

Sono la prima che fatica a rinunciare alle comodità dei viaggi in auto o in aereo, soprattutto quando si hanno dei bambini a seguito.

Ma ho sempre amato i viaggi on the road con i mezzi pubblici, autobus o treni, che ti fanno vivere la vacanza in una modalità più lenta e piena.

Con Nicolò però non mi sono ancora attentata a farlo, ma spero di superare presto questo limite e lanciarmi!

Ma quello che mi riprometto ogni volta che accendo il motore è che, una volta arrivati a destinazione, cercheremo il più possibile di vivere l’avventura con le nostre gambe.

Siamo una famiglia di camminatori e amanti della Natura.

E spero che sempre più spesso, rientrando a casa, potremo dire di aver ricambiato l’Amore che la Natura ci dimostra con la sua bellezza, con qualche gesto in più di rispetto nei suoi confronti.

vacanze ecosostenibili in famiglia

Siete anche voi alla ricerca di consigli per vacanze ecosostenibili con bambini? Se avete qualche suggerimento lasciatelo nei commenti.

Cercate altri Consigli di Avventurieri? Leggete In montagna con i neonati: cosa mettere nello zaino.

Se invece cercate la nostra prima esperienza di alloggio ecosostenibile leggete: Dormire in una yurta nell’Appennino Emiliano.

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *