• Menu
  • Menu
Passeggiate nei dintorni di Reggio Emilia

NATURA IN CITTÀ: PASSEGGIATE NEI DINTORNI DI REGGIO EMILIA

In questi giorni di forti restrizioni mi è stato difficile pensare di parlare di montagne, di boschi e di passeggiate. Ma grazie all’incoraggiamento di un amico, ho deciso di parlarvi della Natura proprio dietro Casa e di raccontarvi delle passeggiate nei dintorni di Reggio Emilia.

Percorsi semplici, percorribili anche con passeggino, che fin dai primi mesi di vita di Nicolò sono stati la nostra evasione dalla routine quotidiana, la nostra ora d’aria.

Questi sentieri seguono il corso dei tre più importanti torrenti cittadini e sono stati riqualificati negli ultimi anni come percorsi pedonali e ciclabili.

Partendo proprio dai quartieri più urbanizzati della città, avrete la possibilità di raggiungere piccole isole di verde e di campagna proprio nei dintorni di Reggio Emilia.

E allora scopriamoli insieme!

Percorsi Natura nei dintorni di Reggio Emilia

01. Passeggiare nei dintorni di Reggio Emilia: il lungo Crostolo

Questa è sicuramente la passeggiata più conosciuta e più frequentata, soprattutto nel tratto che dal Parco delle Caprette porta alla Reggia di Rivalta.

Un tratto molto ben attrezzato, con due aree giochi e il recinto degli animali. Con bei prati in cui correre e rilassarsi al sole.

Ma oggi vorrei parlarvi delle due parti più periferiche di questo percorso: una verso la collina e l’altra verso la prima bassa reggiana.

Risalendo verso le colline: da Rivalta alla vasca di Corbelli

Una volta raggiunta la Reggia di Rivalta, anche in auto, il percorso prosegue per ancora 1,5 km risalendo il corso del torrente.

Il percorso è quasi sempre ben ombreggiato e di facile percorrenza, fatta eccezione per una salita un po’ ripida per i passeggini.

Durante la passeggiata s’incontrano alcuni recinti con i cavalli che sono ogni volta una grande attrattiva per Nicolò.

Arrivati a Villa d’Este, la vasca con villa centrale parte del progetto del Palazzo Ducale di Rivalta, possiamo rifocillarci al bar del centro sociale e goderci la vista dei due magnifici cigni che nuotano nelle acque della vasca.

Appena prima di arrivare alla Vasca, attraversando un ponticello sulla sinistra e seguendo le indicazioni per la Via Matildica del Volto Santo, il percorso procede per altri 3km circa fino a Puianello.

Passeggiata lungo Crostolo alla vasca di Corbelli

Il lungo Crostolo di Cavazzoli

Questa è la nostra passeggiata dietro casa, che raggiungiamo anche a piedi. L’acceso più comodo è da via Barilli, traversa di via dei Gonzaga.

Dal fondo della via, una strada sulla sinistra ci porta ad un ponte pedonale e poi, seguendo la destra, sull’argine sterrato del Crostolo.

La passeggiata è particolarmente bella in primavera avanzata, quando nei campi iniziano a spuntare le balle di fieno, i prati sono verdi e rossi di papaveri e in lontananza si intravedono le montagne.

Il sentiero procede per circa 4,5 km, sempre sull’argine fino al Ponte di via Carlo Marx a Cadelbosco di Sopra, passando nei pressi di Cavazzoli e Roncocesi.

Passeggiata lungo il torrente Crostolo a Cavazzoli

02. Il parco del Rodano

Il Rodano è il torrente che si trova nel lato orientale dei dintorni di Reggio Emilia. L’intero percorso si snoda dal Bosco urbano Filippo Re, in via dell’Aeronautica fino alle Acque Chiare per un totale di circa 5 km.

L’accesso al parco può avvenire da diversi altri punti intermedi: dal parco del S. Lazzaro e dal parco del Mauriziano sulla via Emilia o dal quartiere Gattalupa.

Ogni zona ha alcuni punti caratteristici che meritano la passeggiata:

in via dell’Aeronautica si passeggia all’interno di un progetto di rimboschimento urbano che costeggia il tratto ferroviario fino alla nuova stazione di S. Lazzaro.

Da qui è possibile entrare nell’area dell’ex-manicomio, a mio avviso davvero molto affascinante.

Il Museo di Storia della Psichiatria di Reggio Emilia

Imperdibile una sbirciatina al Museo di Storia della Psichiatria del padiglione Lombroso, dov’è possibile visitare gli spazi ancora originali del reparto che ospitava i malati pericolosi.

La collezione illustra la storia in generale del complesso del S. Lazzaro ed espone alcune delle opere d’arte prodotte dai pazienti.

Proseguendo la nostra passeggiata, a tratti sulla via Emilia, si arriva all’ingresso monumentale del Parco del Mauriziano, la casa natale di Ludovico Ariosto. Il parco ha una piccola area giochi e bei prati su cui correre.

Il Mauriziano, casa natale di Ludovico Ariosto a Reggio Emilia

Superata la casa del poeta si procede sulla destra per le vie del quartiere Gattalupa fino a raggiungere le sponde del torrente Rodano. In questa parte il percorso inizia ad essere più naturalistico e prosegue all’ombra della vegetazione fino alla confluenza del Rio Acqua Chiara.

Qui si presenta un bivio: prendendo il ponte sulla destra si continua a costeggiare il rio fino agli orti urbani di via Cugini. Proseguendo dritto, invece, si può percorrere la prima tappa del Sentiero Spallanzani. Quest’ultimo percorso però non è adatto ai passeggini.

La passeggiata delle Acque Chiare a Reggio Emilia

03. Ultima passeggiata nei dintorni di Reggio Emilia lungo il torrente Modolena

Dalla parte opposta della città, troviamo invece la passeggiata che costeggia il torrente Modolena. Noi l’abbiamo scoperta da poco e ne abbiamo percorso due brevi tratti:

partendo da via Confalonieri, dietro la zona industriale di Pieve, una passeggiata di circa 2,5 km ci conduce ai laghetti di Pieve, laghi da pesca sportiva.

La passeggiata è su strada asfaltata circondata dai campi. Lungo la strada, incontriamo una casa con alcuni animali da cortile: capre, galline e pony che Nicolò è molto felice di salutare.

Passeggiata lungo il torrente Modolena a Reggio Emilia

L’altra parte che abbiamo percorso si trova invece a Coviolo. La passeggiata parte dalla chiesa in via Bartolo da Sassoferrato: prima di superare il torrente teniamo il viottolo sulla sinistra che prosegue dritto fino a Villa Levi.

Da qui, proseguendo su un sentiero battuto nei campi, il percorso raggiunge in circa 3 km Rivalta e, dopo aver attraversato un piccolo boschetto, giunge sulla strada principale e alla Reggia.

Il percorso lungo Modolena da Coviolo a Rivalta

Se volete conoscere meglio i percorsi che attraversano la Cintura Verde nei dintorni di Reggio Emilia ecco la mappa dal sito del Comune.

Mappa delle passeggiate nei dintorni di Reggio Emilia
Mappa del sistema parchi della Cintura Verde da www.turismo.comune.re.it

E voi conoscete qualche semplice passeggiata nei dintorni della vostra città? Volete raccontarcelo nei commenti?

Se vi interessano altre semplici passeggiate nella prima collina reggiana, leggete questo articolo alla scoperta delle Panchine Giganti oppure qui trovate una lista di 10 escursioni per famiglie nell’Appennino Reggiano testate da noi.

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *