• Menu
  • Menu
sunshine blogger award andiamo all'avventura

SUNSHINE BLOGGER AWARD 2020: PARTECIPIAMO ANCHE NOI!

I Sunshine Blogger Award sono un riconoscimento che si tramanda da blogger a blogger.

Sono un modo per conoscersi, per fare rete, per sentirsi uniti per uno scopo comune.

Sono rimasta piacevolmente sorpresa quando a inizio mese ho ricevuto la nomina da parte di Nora e Sara di ViaggiEspresso, due simpatiche daytrippers con la passione per le mete artistiche, naturalistiche e culinarie.

Tra l’altro risentirete presto parlare di loro, perché insieme ad altre due blogger stiamo preparando un super progetto a sorpresa!

Ma intanto, ecco il nostro contributo all’Award!

Sunshine blogger award: le regole per partecipare

L’articolo del Sunshine Blogger Award deve contenere:

  • un ringraziamento al blogger che ci ha nominato con il link al suo sito
  • le risposte alle domande che ci ha posto nel suo articolo
  • la nomina a nostra volta di tre blogger che vorremmo menzionare per meriti e che seguiamo
  • le dieci domande che noi vogliamo proporre ai nostri nominati
  • le regole e l’immagine del logo dei Sunshine Blogger Award

Ed ecco le nostre risposte alle domande di Nora e Sara di ViaggiEspresso

01. Cosa ti ha spinto ad aprire un travel blog?

Ho deciso di aprire Andiamo all’Avventura principalmente per dare qualche spunto originale a tutte quelle famiglie che hanno voglia di passare una giornata all’aria aperta con i propri figli, ma non hanno idee sulla meta.

In più volevo anche che Andiamo all’Avventura diventasse una sorta di diario delle nostre Casavventure: delle nostre passioni quotidiane, come la lettura o la cucina. Perché in fondo si può essere avventurieri anche nella vita di tutti i giorni.

02. C’è qualche meta in particolare che vorresti valorizzare?

Il blog si concentra principalmente sulle nostre Avventure Emiliane: le nostre gite domenicali all’aria aperta. Amiamo camminare alla scoperta dei sentieri dell’Appennino, visitare musei adatti anche ai bambini o luoghi in cui possiamo incontrare gli animali.

Nei nostri articoli, inoltre, non mancano mai riferimenti ai parchi giochi che abbiamo visitato e ai ristoranti dove abbiamo mangiato, perché siamo davvero delle buone forchette!

Avventura sul torrente Dragone

03. Quale daytrip consiglieresti di fare nella tua regione?

Delle tante escursioni estive quella che ci ha sorpreso di più è stata la giornata trascorsa al Parco delle Ofioliti sulle sponde del torrente Dragone a Montefiorino (MO).

Un percorso abbastanza semplice, ma ricco di emozioni, che ci ha portato prima alla scoperta di rocce dalle forme davvero molto particolari, poi sulle sponde del torrente per un pic-nic e tanti giochi con l’acqua.

Se siete curiosi di conoscere l’avventura nel dettaglio, ecco il link all’articolo.

04. Qual è il viaggio che ha cambiato il tuo modo di viaggiare?

Fin da bambina, sono stata abituata ai viaggi on the road alla scoperta.

A 18 anni sono partita per la prima volta senza i miei genitori: Peloponneso in auto con passaggio ponte in nave. Nessuna organizzazione, nessuna prenotazione: solo una lista di cose che avremmo voluto visitare e tanta voglia d’improvvisare.

Ancora oggi nelle mie vacanze cerco di mantenere quello spirito giovanile di apertura alla scoperta.

05. Cosa non deve mai mancare nella tua valigia?

Tutto e niente! Un tempo avrei detto la mia guida turistica! Oggi il mio smartphone con salvati tutti i luoghi che ho scovato e che vorrei assolutamente visitare.

Poi ci sono gli indispensabili per Nicolò: un cambio d’abito a cipolla, perché spesso in montagna le temperature cambiano, il suo zaino porta bambino, le borracce e le fondamentali merende!

Qui trovate un articolo su come organizzare uno zaino da montagna perfetto per i neonati.

06. Che tipo di viaggio ti piace organizzare?

Io sono per una ricerca meticolosa pre partenza per essere sicura di aver scovato davvero tutte le chicche della zona.

Poi nei nostri viaggi siamo sempre in movimento: sono una persona che in vacanza ama macinare chilometri a piedi.

Non mancano i momenti di relax, ma ecco non sono il tipo da quindici giorni sotto l’ombrellone! A meno che non ci voglia un’oretta a piedi per raggiungere la spiaggia!

A questo proposito, è appena uscito un articolo su un favoloso trekking costiero in Portogallo.

07. Preferisci partire organizzato o all’avventura?

Come ho scritto sopra io tendo ad organizzare tutto minuziosamente, ma sono anche la prima che ama sconvolgere i propri piani e cogliere le opportunità che si colgono lungo il percorso.

08. Qual è stato il viaggio più strano che hai fatto?

Direi proprio il Rajasthan in pulmino. Nell’inverno 2016 sono partita da sola insieme alla compagnia di viaggi avventura Vagabondo: non conoscevo nessuno dei miei compagni di viaggio, ma è stata davvero un’esperienza unica e memorabile.

Viaggio in India

09. Sei più un tipo da hotel o da alloggi ricercati e particolari?

Ho sempre preferito evitare gli hotel, per motivi economici, ma anche di maggiore libertà di orari e spazi: da giovane la tenda era la mia casa portatile.

Crescendo e soprattutto con Nicolò piccolo, abbiamo preferito passare all’alternativa delle case intere o stanze in affitto, principalmente tramite Airbnb, ma ultimamente anche con Ecobnb.

10. Qual è stato l’alloggio più strano in cui hai dormito?

Durante la nostra avventura estiva, che abbiamo chiamato #appenninoitinerante, abbiamo avuto la fortuna in ben due occasioni di dormire in una yurta sullo stile di quelle originali mongole.

Un’esperienza indimenticabile per Nicolò, ma anche per noi adulti.

Se siete interessati ad approfondire l’argomento, ne parlo in questo articolo.

Dormire in una yurta in Emilia

Le mie nomination

Pur seguendo e stimando tantissimi blogger, emiliani e non, oggi ho deciso di nominare altri tre family travel blog, a cui porre domande riguardo il loro modo di viaggiare in famiglia.

Iniziamo da Allarremviaggio: una famiglia di pirati all’avventura originari della Penisola Sorrentina.

Continuiamo con Un, due, tre, Viaggia: Claudio, Cinzia e il piccolo Alessandro, amanti dei viaggi on the road in giro per il mondo.

E concludiamo con Che Avventura: una famiglia di esploratori e camperisti, appassionati di montagna.

Ed ecco le mie 10 domande per i Sunshine Blogger Award

  1. Cosa vi ha spinto ad aprire un family travel blog?
  2. A che età hanno iniziato a viaggiare i bambini e qual è stata la loro prima destinazione?
  3. Qual è il vostro miglior consiglio per tutte quelle famiglie che vogliono iniziare a viaggiare con i bambini?
  4. Qual è il posto più insolito dove avete portato i bambini?
  5. Volete raccontarci di un problema che avete dovuto risolvere in viaggio?
  6. Qual è il vostro gadget indispensabile in viaggio con i bambini?
  7. Family hotel o appartamenti in affitto e perché?
  8. Raccontateci qual è stato fino ad ora il viaggio più bello che avete fatto in famiglia.
  9. Ci consigliate una meta per una gita fuori porta nelle vostre zone?
  10. Qual è il vostro viaggio dei sogni?

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *